Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

Ceramiche Patrizia riscontra un successo lusinghiero nella Biennale della Ceramica di Caltagirone

Copertina catalogo fotografico della Biennale della Ceramica di Caltagirone - maggio novembre 2015E' con grande soddisfazione che siamo lieti di comunicare il buon risultato ottenuto da Ceramiche Patrizia, nell'ultima edizione della Biennale delle Ceramiche e delle Architetture di Paesaggio di Caltagirone, svoltasi da maggio a novembre 2015.

L'artista Bagherese Patrizia Di Piazza ha partecipato alla manifestazione artistico-culturale della città calatina, nella sezione dedicata alle Botteghe d'Arte, ottenendo un buon giudizio qualitativo delle sue opere, in un contesto mirato a promuovere ed a valorizzare l'arte siciliana.

La finalità dell'evento era quella di far recepire l'importanza di un sistema culturale, basato sull'integrazione tra arte, architettura e paesaggio, che possa funzionare come un valido strumento di attrazione turistica.

L'originalità di quest'edizione della Biennale risiedeva, infatti, nella particolare attenzione con cui si interagisce con il territorio, mettendo in correlazione gli elementi di attrazione turistica, con gli spazi urbani e sociali, con interventi di creazione o riqualificazione di spazi pubblici.

Ancora una volta quindi Patrizia ha saputo rappresentare degnamente la Città delle Ville, garantendo la sua presenza, (peraltro dietro invito diretto del Comune di Caltagirone: elemento che costituisce sicuramente un punto d'orgoglio e che gratifica l'operato dell'artista), in una manifestazione artistica di rilievo.

In un Catalogo fotografico, realizzato per quest'edizione speciale della Biennale di Caltagirone, sono raffiguarte le opere esposte da Patrizia Di Piazza: un ricordo prezioso della partecipazione ad un evento di prestigio dell'arte siciliana.

 


Opere di Patrizia Di Piazza

esposte alla biennale della Ceramica Siciliana di Caltagirone

Trilobo realizzato dall'artista bagherese Patrizia Di Piazza, intitolato: Fasti e Nefasti, realizzato con la Tecnica a Graffito, ceramica smalto. Patrizia Di Piazza ha voluto evidenziare, con quest’opera la decadenza di Villa Cattolica, museo che espone le opere di Renato Guttuso e dove vengono conservate le sue spoglie. Tale opera è stata esposta alla collettiva d’arte “Fasti e Nefasti”, svoltasi nell’aprile 2013 presso Villa aragona Cutò a Bagheria ed è stata riproposta alla partecipazione dell’artista alla Biennale della Ceramica Siciliana di Caltagirone del 2015-2016.Categoria: Trilobo

Titolo dell'opera: Fasti e Nefasti

Tecnica di Realizzazione: Tecnica a Graffito, ceramica smalto.

Dimensioni: 40 cm X 40 cm

Note dell'autrice: "Ho voluto evidenziare la decadenza di Villa Cattolica dove vengono esposte le opere di Renato Guttuso e conservate le sue spoglie", Patrizia Di Piazza.

Note di Rilievo: Il trilobo è stato esposto in precedenza dall'autrice alla collettiva d'arte "Fasti e Nefasti", svoltasi nell'aprile 2013 a Bagheria, presso Villa Aragona Cutò.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pannello realizzato da Ceramiche Patrizia, esposto alla Biennale della Ceramica di Caltagirone del maggio-novembre 2015. "Ho voluto rappresentare Villa Palagonia evidenziando la bellezza, il fasto, la cultura che essa possiede da circa 300 anni dalla sua nascita". Patrizia Di Piazza.Categoria: Pannello

Titolo: Ricordando Villa Palagonia

Tecnica di Realizzazione: Tecnica a Graffito, ceramica smalto

Dimensioni: 40 cm x 40 cm

Note dell'autrice: "Ho voluto rappresentare Villa Palagonia evidenziando la bellezza, il fasto, la cultura che essa possiede da circa 300 anni dalla sua nascita". Patrizia Di Piazza.

In quest'opera l'artista ripropone la cultura bagherese.

In primo piano emerge l'ingresso di Villa Palagonia, prettamente "Barocca", quindi fastosa, elegante, integra nella sua struttura.

L'eccesso della presenza dello stile barocco, lo si nota nella lesena centrale della Villa, costituita dalla presenza di balconi con colonne doriche e il frontone ricco di cartocce barocche, dal cancello centrale e infine, dallo stemma del principe Francesco Di Gravina.

Da notare la presenza di un albero di limoni florido.

In basso troviamo i primi piani dei "mostri in pietra", presenti all'ingresso della Villa, i quali si ripetono in tutto il perimetro circostante alla Villa.

Alle spalle dei mostri vi è raffigurato il particolare dei tetti antichi, appartenenti ad essa, a tutt'oggi intatti.

 

 

 

 


Articoli Correlati:

Collettiva d'arte "Fasti e Nefasti", dal 26 al 28 Aprile 2013

300° Anniversario di Villa Palagonia 11 Aprile 2015

Biennale della Ceramica di Caltagirone  dal 29 Maggio 2015 al 1 Novembre 2015

Biennale della Ceramica e delle Architetture di Paesaggio di Caltagirone

 

Salva


Web Mastering & Design by
Nicola Scardina

Torna Su